Thriller Storici e Dintorni

Thriller Storici e Dintorni: tra “gli strani casi” dei gruppi Facebook che funzionano

Thriller Storici e Dintorni: tra “gli strani casi” dei gruppi Facebook che funzionano…

Per la rubrica #stranimeccanismiSocial, oggi ho il piacere di ospitare alcuni lettori speciali, iscritti al gruppo Facebook “Thriller Storici e Dintorni” di cui scoprirete qualche interessante curiosità…

Thriller Storici e Dintorni: tra “gli strani casi”Perché ho definito “Thriller Storici e Dintorni” come uno strano caso Social? Perché su Facebook, si sa: è difficile che si crei sinergia tra i componenti. Ed è altrettanto complicato confrontarsi scongiurando polemiche che possano minare l’equilibrio nelle varie discussioni. Dunque, tenendo presenti i contorti meccanismi Social, ci si trova spesso ad affrontare variegati incidenti di percorso. In questi casi, intervengono gli amministratori, i quali sono chiamati a sostenere l’arduo e ingrato compito di  sfoderare un’innata dote di diplomazia per tentare di fare un po’ di ordine. E… Non è sempre detto che ci riescano. Comunque sia, tra alti e bassi, qualche nota positiva da segnalare c’è! Essendo tra gli iscritti di questo gruppo, posso affermare che le idee e i buoni propositi non mancano di certo.

Basta dotarsi di lente d’ingrandimento ed essere dei buoni osservatori…

Naturalmente, e per fortuna, “Thriller Storici e Dintorni” non è il solo gruppo a mettercela tutta, facendo lo slalom tra un post e l’altro. Perciò, nei prossimi appuntamenti inviterò altre realtà altrettanto positive a raccontarsi, non senza omettere gli ostacoli che si presentano lungo il percorso di evoluzione e moderazione dei vari gruppi.

Dunque, cosa aggiungere, se non che, ogni tanto fa piacere tirare un sospiro di sollievo e scrivere di qualcosa che cerca di andare per il verso giusto nella jungla del Web!

Ma qual è la vera notizia? Ebbene: in questa comunità internauta non sono presenti solo gli autori, ma anche e soprattutto lettori appassionati del genere, quindi amanti della storia, del thriller e non solo, di tutto ciò che è legato al magico mondo dei libri.

Thriller Storici e Dintorni

Il fondatore di “Thriller Storici e Dintorni” è Roberto Orsi, il quale, insieme ad altri otto lettori/lettrici, farà parte del team dei Summer Readers (Giuria di lettori degli ebook finalisti legata al Terzo Premio Letterario Internazionale Terra di Guido Cavani). Desidero quindi ringraziare pubblicamente, a nome di tutta l’organizzazione, Roberto Orsi, Mariella Terra, Manuela Petracchini, Lucia Pazzi, Katia Fortunato, Antonia Ercoli, Maria Pina Chessa, Sara Valentino e Sara Quiriconi e tutti gli altri lettori che, pur non essendo presenti su Facebook, hanno contribuito alla selezione e alla realizzazione di questo progetto.

Ecco una breve presentazione di alcuni dei lettori di Thriller Storici e Dintorni”

#laparolaailettori

Roberto Orsi

Roberto Orsi, genovese di nascita, una passione per la lettura che nasce fin dall’età di 5 anni quando passavo ore a leggere i fumetti della Disney. Leggo diversi generi tra cui il Fantasy, i Gialli, il Noir, ma il mio preferito è  quello storico (che siano romanzi o thriller). Partendo dai libri di Dan Brown e Glenn Cooper ho coltivato la passione per questa tipologia di libri, scoprendo numerosi autori italiani e non, già affermati o emergenti. Nel 2015 ho pensato di creare il gruppo “Thriller Storici e Dintorni” su Facebook che mi ha permesso di ampliare le mie conoscenze e le amicizie in campo letterario. Ringrazio la direzione di TDGC per questa grandissima opportunità che offre a me e al mio gruppo di partecipare quale giuria al concorso.

Sara Valentino

Mi chiamo Sara Valentino, lavoro in un’azienda di autotrasporti come responsabile amministrativa e commerciale;nata a Monza dove vivo attualmente con la mia famiglia ed un cagnolino. Il mio sogno era diventare un’archeologa; amo da sempre la storia e la letteratura. Leggo per passione, soprattutto romanzi storici,ma mi appassionano anche altri generi, sono per indole molto curiosa. Non potrei vivere senza i miei amati libri, ne compro più di quanti ne possa leggere.

Antonia Ercoli

Antonia Ercoli, amante della lettura sin da bambina non esce mai di casa senza un libro nella borsa. Appassionata di arti manuali e di cucina, tra un romanzo storico e una novella, trova il tempo di dedicarsi al suo negozio di prodotti biologici e senza glutine e di coccolare il marito e la adorabile figlioletta. Coltiva dai tempi della scuola la passione per le lingue straniere e per la letteratura inglese, con la speranza di poter un giorno coronare il sogno di diventare traduttrice.

Katia Fortunato

Ciao a tutti, sono Katia, sono una blogger e una delle iscritte al gruppo Thriller Storici e Dintorni. Per farmi conoscere meglio vi cito una frase de “La tredicesima storia” che ho fatto mia perché sembra essere stata scritta per me: Sono una lettrice da sempre; ho letto in ogni fase della mia vita e non c’è mai stato un periodo in cui la lettura non sia stata per me la gioia più grande. Grazie.

Mariella Terra

Ciao a tutti! Sono Mariella Terra, abito ai Castelli Romani e sono un’insegnante di italiano e latino in un liceo scientifico. Il mio lavoro mi aiuta a coltivare la mia passione per i libri. Leggo da piccolissima e considero i libri un tesoro prezioso nei quali scoprire nuovi mondi e nuove storie. In questo continuo ed emozionante viaggio  accompagno anche i miei alunni, passo dopo passo. Ed è una soddisfazione grandissima vederli con un libro in mano e lo sguardo sognante.  Amo i viaggi, la fotografia, il cinema e il buon teatro. tutte passioni che mi offrono sempre di guardare il  mondo con curiosità e stupore.

Lucia Pazzi

Lucia Pazzi, una vita trascorsa tra Torino, Bologna e Ferrara. Una costante nella vita: i libri. Seguendo la figlia e i suoi cavalli nei concorsi di equitazione porta sempre con se l’inseparabile levriero nero adottato dalla Spagna e una piccola scorta di buone letture. Membro attivo di un’associazione culturale ferrarese con cui collabora all’organizzazione di eventi letterari fa anche parte di alcuni gruppi virtuali di lettori tra cui il preferito è Thriller storici e dintorni. Si presta volentieri a prime letture per amici e a dare un aiuto nelle operazioni di editing. Assidua frequentatrice di corsi di scrittura creativa anche di genere.

Manuela Patracchini

Sono Manuela Patracchini, abito a Ferrara con mio marito, mia figlia e la nostra cagnolina e svolgo l’attività di Consulente Assicurativo. Fin da piccola mi appassiono alla lettura, iniziando con le prime favole dei Fratelli Grimm e andando a pescare poi i primi romanzi impegnati, nella prima età adolescenziale, dalla libreria di mia madre. La svolta definitiva arriva all’età di 16 anni grazie alla mia insegnante di italiano che mi farà amare le poesie e i classici, spingendomi all’acquisto di libri e alla formazione della mia biblioteca personale che oggi conta indicativamente 1.200 libri cartacei e circa 1.500 libri in formato elettronico. La lettura per me è un momento in cui finalmente spengo la testa dagli impegni e dalle scadenze per spaziare in tante vite diverse le une dalle altre. Amo ogni genere di lettura, con qualche difficoltà con gli horror. Fra le altre mie passioni inserisco ovviamente la musica classica suonata da mia figlia.

Sara Quiriconi

Mi chiamo Sara Quiriconi, Toscana. Sono impiegata part-time in una banca del territorio. Dopo il matrimonio sono tornata nel casale di famiglia e ho due bambini e un marito che mi ha fatto aumentare l’amore per i libri e la lettura. Cerco di trasmettere lo stesso amore ai miei figli ogni sera si legge prima di dormire. Il mio genere preferito è il thriller storico ma non disdegno gli altri, soprattutto se parlano di storia. Ho avuto la possibilità di iniziare a recensire libri tramite il gruppo Thriller storici e dintorni. Appena ho un minuto libero lo occupo aprendo un libro, ottima compagnia che non delude e soprattutto adoro l’odore della carta del libro appena stampato.

Maria Pina Chessa

Sono Maria Pina Chessa, una giornalaia sarda. Ho quaranta anni, un marito e due figli e un diploma in ragioneria (errore di gioventù) .
Ho anche un bagaglio pieno di rimpianti e una sproporzionata curiosità.
“Il dubbio conduce nei luoghi dove le certezze non arrivano”. Per arrivare ovunque il mio mezzo di trasporto preferito è libro.
Mi dichiaro una fetiscita dei libri , devo possederli .
La scelta delle mie letture è istrionica, non mi precludo nessun genere letterario.
Un piano della mia casa è occupato dalle mie librerie e ne vado molto fiera.
Credo fortemente nell’accezione positiva che do al termine “ignorante” , colui che ignora non è necessariamente colui che non vuole conoscere. I libri sono strumenti di conoscenza del mondo, dell’essere umano e di se stessi.
La passione per la lettura è sucessiva a quella per la scrittura che ho scoperto fin da bambina. Scrivo per me e per ora è sufficiente.
Quando leggo sono vorace e coraggiosa e spesso scelgo di leggere anche libri che sono fuori da quelle che possono essere le mie possibilità. Gli scogli, preferisco scalarli, aggirarli non è nella mia indole.

Grazie a tutti voi per la splendida collaborazione e per aver condiviso le due grandi passioni che ci accomunano: la scrittura e la lettura.

Thriller Storici e Dintorni

Gruppo Facebook

 

Blog

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

2 commenti su “Thriller Storici e Dintorni: tra “gli strani casi” dei gruppi Facebook che funzionano”