Libri come

LIBRI COME Libertà, a Roma Festa del libro e della lettura

Sarà la “Libertà” con i suoi molteplici, e se vogliamo, complessi significati ad accompagnare la rassegna culturale LIBRI COME.

L’iniziativa, giunta al suo decimo anniversario, apre le porte al pubblico domani. La location: Auditorium Parco della Musica, Roma.

Libri come
Il logo della rassegna

Saranno quattro giorni (dal 14 marzo al 17 marzo) all’insegna dei libri, della lettura, del teatro e non “solo”. La libertà sarà protagonista di Lezioni artistico-creative con i ragazzi delle scuole medie e superiori. Interviste, Spettacolo, Dialoghi, Presentazioni, Mostre, LIBRI COME promette bene, sia per il tema impegnativo e attuale di quest’anno, sia per l’organizzazione, articolata e mirata a coinvolgere un numero di lettori e di spettatori sempre più ampio.

LIBRI COME propone la libertà sotto differenti punti di vista: nel linguaggio, negli spazi, nel confronto, nell’interazione e nella condivisione, nello scambio di opinioni non strettamente legate alla cultura, ma alla quotidianità, al giornalismo, all’informazione, ai rapporti sociali difficili dei nostri tempi.

La libertà è altresì collegata a due concetti chiave di assenza e di presenza.

Che cosa può accadere quando la libertà è negata? Cosa esprime, invece, la libertà di essere, di scrivere, di sentire, di dire e di ascoltare?

Tutti questi interrogativi ruotano attorno a un mondo che sembra appartenerci solo in parte, e che ci sta sfuggendo di mano pian piano. Le risposte, è giusto cercarle dentro e fuori da noi, oltre e al di là dei muri e dei confini, ma anche in occasioni speciali come questa. In LIBRI COME, gli autori e gli editori incontreranno i lettori e si faranno portavoce, non solo di messaggi e storie raccontati nei romanzi, ma anche «di un senso nuovo», come scrive nel Programma, Marino Sinibaldi, uno dei curatori di LIBRI COME, insieme a Michele De Mieri e Rosa Polacco.

Le intenzioni di LIBRI COME sono importanti e anche gli artisti che saranno presenti, con i loro titoli, i loro pensieri e la regina dell’arte: la libertà.

Il lettore potrà coglierne ogni sfumatura e partecipare attivamente ai reading e ai percorsi artistici, che si terranno e prenderanno forma, durante il periodo del festival. Potrete consultare il Calendario QUI, ricco di ospiti notevoli, tanto per citarne alcuni: Paolo Conti, Neri Marcorè, Concita De Gregorio, Walter Veltroni, Michela Murgia, Marco Missiroli, e di appuntamenti molto interessanti come la Mostra del disegno e del fumetto intitolata “LE NOSTRE LIBERTÀ”,  affidata quest’anno a Mauro Biani, vignettista dell’Espresso e del Manifesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*