L'enigma

L’ENIGMA DEL BATTISTA: un romanzo che supera la teoria del tempo

L’ENIGMA DEL BATTISTA

di Lorena Marcelli

L'enigma del Battista

Genere: Thriller Storico

Link all’acquisto: Amazon

Sinossi:

Cosa lega Dame Alice Kyteler, una nobildonna irlandese, vissuta fra il XIII e il XIV secolo a Kilkenny, e Alessia Lamb, giovane donna del XXI Secolo? Quale destino le accomuna? Perché Alice fu accusata di stregoneria e Alessia, dopo settecento anni, si ritrova a percorrere gli stessi passi di quella che veniva chiamata “la strega di Kilkenny”?

Recensione di Marina Atzori

L’ENIGMA DEL BATTISTA: un romanzo che supera la teoria del tempo

Il libro di Lorena Marcelli racchiude una miscela di elementi molto interessanti: eresia, mistero e Storia. Ci troviamo in Irlanda, siamo nel 1324. La stregoneria è nel mirino del diritto ecclesiastico poiché associata al crimine dell’eresia. Alice Kyteler, la protagonista, è molto intelligente, ricca e nobile; si sposa per ben quattro volte, per poi trovarsi sul banco clericale degli imputati con l’accusa di praticare pericolose arti magiche.

L’autrice ha la capacità di descrivere atmosfera e personaggi dell’epoca con scrupolosità, senza tralasciare alcune sfumature che rendono questo romanzo avvincente e coinvolgente allo stesso tempo. La lettura è gradevole e nel contempo scorrevole, arricchita da particolari storici documentati egregiamente. Sono evidenti gli approfondimenti sul vissuto, sui sentimenti e sulla quotidianità di quegli anni oscuri.

Il filo conduttore è senz’altro la profondità. Essa è sostenuta dalle padrone quasi assolute delle pagine di questo libro: Storia e scienza occulta. Ma c’è dell’altro. Non mancano le contraddizioni e le lotte intestine di Chiesa e Stato da una parte, i templari e il priorato dall’altra, il commercio, i mercanti e l’autorità religiosa. La sensazione, è quella di essere catapultati in una storia senza spazio e senza tempo.

L’enigma del Battista è anche e soprattutto arcano, malefici, misteri da svelare, poco alla volta, capitolo dopo capitolo.

Morti inspiegabili, presunti complici, condanne, leggi come la Super Illius Specula che mette un marchio a fuoco sull’illegittimità e la pericolosità della stregoneria.

Cosa nasconde Alice Kyteler? Perché è costretta a difendersi, a subire tanto odio e persecuzione? Quale atto tanto ingiusto può aver compiuto per meritare un isolamento così crudele e privo di senso? Ma, forse, una spiegazione c’è. Ce n’è più di una.

E poi ci sono loro: i segreti inconfessabili…

Si rimane incollati alla trama dall’inizio alla fine. Bisogna cercarli i motivi che spingono le tenebre a vincere sulla luce. Tutto gira attorno a qualcosa a cui sembra impossibile credere. Per arrivarci è necessario, a un certo punto, immedesimarsi e fare proprio l’enigma.

Lorena Marcelli scrive e racconta bene, non c’è dubbio. Tenendo conto che il romanzo storico è tra i più complessi da scrivere, non posso che complimentarmi con la scrittrice. La sua storia mi ha coinvolta, soprattutto per l’aspetto dei personaggi, ben collocati e mai fuori posto. Vi dirò di più: sono convinta che sarà lo stesso anche per chi deciderà di leggere questo romanzo che, come dicevo, supera l’aspetto teorico del tempo, passando attraverso cenni esoterici e raggiungendo gli spazi della memoria storica, senza esitazione alcuna.

L'enigma del Battista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*