I risultati

I risultati dell’evento in collaborazione con T.S.D.


I risultati dell’evento Facebook in collaborazione con Thriller Storici e dintorni

Quando lettori e scrittori si incontrano

I risultati

Ci siamo.

L’evento “Liberaprefazione”, nato dalla collaborazione con il gruppo Facebook Thriller Storici e dintorni, si è concluso domenica 21 maggio.

È arrivato il momento di tirare le somme.

Il lettore c’è, piuttosto, la vincitrice c’è, e si chiama Sara Quiriconi!

Vorrei dire una cosa importante però, che viene prima di tutto il resto: sono felicissima che sia La “liberaprefazione” di Sara ad aprire la versione cartacea del mio nuovo romanzo Ladybug. Il libro verrà stampato intorno a fine giugno e poter condividere questo traguardo, fianco a fianco con un lettore mi riempie di gioia e soddisfazione.

Visto che Sara ha speso del buon tempo per me, farò lo stesso, dedicandole poche righe in questo post.

Sara è una lettrice attenta, appassionata e sensibile. Le sue parole cariche di generosità espressiva, non solo mi hanno colpita, ma soprattutto convinta, sin da subito, che i messaggi sui libri possono arrivare nel modo in cui un autore si augura che arrivino. Continuo a sostenere che il lettore sia un osservatore silenzioso, pieno di risorse e che riesca a fare propria una storia, descrivendola con poche e semplici frasi, come uno scrittore stesso non si aspetterebbe.

Come solo un lettore è in grado di fare.

A questo punto, vorrei comunque fare un paio di osservazioni sull’evento in generale. Devo ammetterlo: sono partita con una notevole dose di scetticismo. Roberto Orsi potrà confermarvelo. Questo non perché non ci credessi, anzi, altrimenti non avrei portato avanti questo piccolo e, lasciatemelo dire, zelante progetto. Detto in parole più semplici, avevo un’idea, seppure vaga, degli ostacoli: critiche e deserto dei Tartari.

Sorpresa delle sorprese, non è andata esattamente così.

Questa esperienza ha avuto senso e riscontro, almeno per la sottoscritta e per chi, avrebbe voluto partecipare attivamente ma non se l’è sentita, per più di un paio di buone ragioni. Nel mio piccolo mondo da autrice, che scrive soprattutto per passione, senza pretese, le piccole occasioni vanno colte al volo. Io ho voluto cercare una strada differente questa volta, rischiando, proprio per coinvolgere e incontrare il lettore in un modo un po’ diverso dal solito. Dovete sapere, che sono anch’io una lettrice, e anche molto esigente, quindi sono entusiasta di condividere la splendida avventura di Ladybug con una lettrice, come Sara!

I risultati

Grazie a tutti, a chi mi ha scritto in privato, a chi ha recensito il libro, a chi non ha partecipato e ha letto comunque il mio romanzo (so che siete stati tanti). A qualcuno è piaciuto, ad altri meno. Il bello della scrittura, d’altronde, sta proprio nel mettersi in gioco, anche per capire se la direzione sia quella giusta, oppure no, per migliorarsi, per pensare che a volte anche i piccoli risultati come questo, contano. Eccome se contano!

Grazie Sara e grazie al gruppo, e a Roberto Orsi di Thriller Storici e dintorni per la splendida collaborazione!

E adesso… via! Verso l’infinito e oltre!!! Anzi no… ehm, scusate, questa era un’altra storia…

I risultati

Riproviamo: verso gli ultimi ritocchi!!!

Il cartaceo è alle porte!

Sara: are you ready to go?!

Storia e misteri di Sardegna: Ladybug Storia di una ghostwriter


Informazioni su Marina

Sono nata a Chivasso ma le mie origini sono sarde al 100%, freelance, editor, blogger irriverente come un avvocato, ma soprattutto scrittrice affetta da “sindrome di inchiostro”. Mi sono diplomata all’Istituto Magistrale, ho frequentato la Facoltà di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Torino, seguito corsi di approfondimento su: Web writing, Editing, Fotogiornalismo, Personal Branding, Blogging, PNL (Programmazione Neuro Linguistica), Risorse Umane e comunicazione interpersonale. Per quindici anni sono stata impiegata presso una multinazionale leader mondiale nel settore dell’abbigliamento sportivo, dove ho acquisito una considerevole esperienza in materia di Marketing, Customer service, gestione del personale (merchandising product, team building, staff planning, problem solving, risk management) assumendo un ruolo di responsabilità all’interno dell’organigramma e del Team Management. Insomma: una bella macedonia il mio percorso pre-autorale! Poi, nenche tanto poi, ho iniziato a scrivere e non sono più riuscita a smettere. Ho scritto sei libri, una serie di racconti per diverse Antologie, ricoperto il ruolo di giuria tecnica nel corso delle tre edizioni del Concorso Letterario Internazionale Terra di Guido Cavani e collaborato con Il circuito Network Il Mondo Dello Scrittore. Attualmente, indovinate un po'? Scrivo e spero di continuare a farlo... ad interim! Anche se... scrivere è una questione spinosa, anzi "spinosissima"!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*