Fiordaliso

Fiordaliso

Il Fiordaliso

Fiordaliso

Il nome Fiordaliso (Centaurea Cyanus) deriva dal francese “fleur de lys” (fiore del giglio). A questo fiore, che racchiude, per la morfologia e per i colori sfumati che lo caratterizzano, era attribuito il simbolo della regalità. Non a caso era utilizzato come emblema dal casato dei Borboni. In passato, per le proprietà salviifiche che gli furono attribuite, era considerato un antidoto contro i morsi dei serpenti velenosi. Per tale ragione era definita anche “erba degli incantesimi”. Gli inglesi lo chiamano “cornflower”, perché un tempo, quando ancora non si utilizzavano i pesticidi, esso cresceva e spiccava in mezzo al giallo dei campi di grano. Il fiordaliso non è amante dei ristagni d’acqua e predilige un clima temperato, leggermente umido.

Autori Fiordaliso

“Una vita color indaco” di Roberta Incerpi (poetessa)

Fiordaliso * VERBA SPINOSA