Categoria: #carolettoretiscrivo

Io e i miei autunni

Io e i mei autunni #ConfessioniAColori

Io e i miei autunni   Ne è passato di tempo. Siamo di nuovo a ottobre io e i miei autunni. Il freddo inizia a farsi sentire e anche gli anni (oggi uno in più, accidenti!). Anni in cui sono cambiata, anni in cui ho imparato a dare il giusto peso persino alle piume; anni che mi hanno allontanata dalle inutilità e che mi hanno permesso di avvicinarmi piano, come un soffio di vento, a ciò che conta. Anni in cui sono diventata coprotagonista dei miei giorni più belli. Sullo sfondo dei pensieri intravedo alcuni fotogrammi dei miei ricordi, alcuni...

Essere semplice: con la canzone di Diodato ho superato il blocco dello scrittore

Grazie a Essere semplice di Diodato, ho ricominciato a scrivere; ebbene sì, dopo il famoso “blocco dello scrittore”, durato più di un anno, mi sono rimessa a scrivere un libro, ispirandomi a una canzone, questa canzone. Non unʼaltra. Non mi era mai capitato di parlare di me in un post, ma credo che i tempi siano maturi per farlo senza filtri. Per la prima volta mi sono ritrovata in un testo musicale, dalla prima all’ultima riga, dalla prima allʼultima nota e ho scritto, dimenticando i vuoti, le frasi che non tornavano, la paura di smettere di inseguire il mio sogno,...

Vita, in silenzio, io ti ascolto | Poesia ispirata al quadro “Urlo e Silenzio” di Manuela Simoncelli

Vita, in silenzio, io ti ascolto | di Marina Atzori #ArtistInLibertà #ScrivereIspirandosi Credo che la poesia sia un’arte silenziosa, unica e rara, che essa riposi nell’essenza della natura umana, rimanendo in attesa di un quadro o di un foglio che giunga a trarla in salvo. Sta ai poeti e agli artisti, tutti, rivelarne il segreto, ognuno attraverso il colore della propria voce. Grazie all’Opera d’arte “Urlo e Silenzio” di Manuela Simoncelli, oggi vi svelo che cosa rappresenta, per me, la vita, e quante volte – in silenzio – ho dovuto ascoltarla e crederle, anche quando sembrava impossibile; persino quando le...

Impariamo a immaginare, la fantasia può salvarci dalla paura

Se imparariamo a immaginare possiamo salvarci dal nulla che ci circonda. Non siamo più abituati a farlo, a immaginare intendo, a spostare l’attenzione, per esempio, su un luogo, un oggetto o un animale che non esistono ma che possono diventare la soluzione alternativa in momenti difficili come questi. Sono in pochi a crederci ma la fantasia possiede davvero un lato misterioso da esplorare e un potere curativo straordinario contro la paura. È così: se impariamo a immaginare gettiamo un’ancora di salvezza per la mente quando è subissata da pensieri non proprio positivi. Bisognerebbe imparare a farlo sempre di più per...